fbpx
I compleanni dei bambini

I compleanni dei bambini

Le feste di compleanno dei bambini sono dei momenti di grande gioia, attesi come il Natale, sia per i regali, sia per la festa con gli amici.

E’ naturale che i bambini, soprattutto se in età scolare abbiano grandi aspettative per il compleanno e non vedano l’ora di essere circondati dai compagni di scuola per giocare insieme e ricevere tutte le attenzioni.

Per i piccolissimi, da 1 a 4 anni, si tratta di un evento familiare in cui vengono coinvolti i parenti e che resta più nella memoria dei genitori.

Come organizzare queste feste, quali elementi decorativi utilizzare e con quali giochi intrattenere i piccoli ospiti non è sempre facile stabilirlo.

 

Il budget 

Fissare un tetto di spesa in base alle proprie disponibilità è sempre la prima cosa da fare per capire come organizzare.

Addobbi, decorazioni e set da tavola sono spese abbastanza contenute che rientrano sia nei party casalinghi sia nelle feste in locali in affitto.

Le voci che possono incidere maggiormente sul costo finale sono due, ovvero l’affitto di uno spazio adeguato (se necessario) e l’intrattenimento per i bambini (nel caso si voglia ricorrere a delle agenzie).

 

Il luogo della festa

La prima cosa da fare è decidere il tipo di festa che si intende preparare. Se si tratta di bimbi piccoli e si invitano solo alcuni parenti può non essere necessario affittare locali ma basterà addobbare una stanza della casa.

Nel caso di bambini più grandi, dai 5 in su, in cui si prevede di invitare anche i compagni di asilo/scuola, va valutato il numero di persone presenti (considerando anche almeno un genitore per ogni bambino).

In questo caso, se lo spazio in casa non è sufficiente, o si preferisce non rischiare di rovinare/sporcare le stanze, è meglio affittare un locale adeguato.

Fate un giro di telefonate per capire prezzi e giorni disponibili e valutate anche se il posto è facilmente raggiungibile in auto e dispone di un parcheggio.

 

Intrattenimento

Anche in questo caso non è necessario per compleanni di bimbi piccolissimi, mentre può essere simpatico prevedere dei giochi per far divertire quelli più grandi.

Si possono organizzare i classici giochi come “ruba-bandiera” o una “caccia al tesoro”, oppure il “gioco delle sedie” o ancora dei quiz a premio, in più predisporre dei tavoli con disegni da colorare e pennarelli, mascherine da ritagliare ecc.

Clicca qui per idee e spiegazioni sui giochi:

Se invece non avete tempo di predisporli valutate di rivolgervi ad un’agenzia specializzata, avendo cura di specificare l’età media degli invitati e la durata dell’evento, fornite tutte le informazioni richieste in modo da avere preventivi senza sorprese.

 

Inviti e decorazioni

Stabilito il luogo, preparate gli inviti avendo cura di avvertire con il giusto anticipo in modo da permettere a tutti di organizzarsi, andrà benissimo anche un semplice whatsapp con cui poi richiederete una conferma per stabilire quante persone parteciperanno.

Stabilito il numero vi organizzerete per la torta, il cibo e le bevande.

 

Le decorazioni immancabili sono i palloncini, i nastri e le bandierine. Se la festa è a tema (es. calciatori o unicorni) è bene che anche le decorazioni siano sullo stesso stile insieme ai set da tavola (tovaglie, piatti, bicchieri e tovaglioli coordinati), così da rendere l’atmosfera della festa davvero speciale, il tutto con una spesa contenuta.

Per le mamme più attente si consiglia di acquistare palloncini ecologici e set da tavola riciclabili, in modo che il party sia eco-friendly e nessun prodotto usato sia poi causa di inquinamento.

Lucine a led, giochi e tavoli pieni di leccornie faranno il resto.

 

Il cibo

Il cibo è la parte più semplice se il compleanno è nel pomeriggio pizzette e biscotti, qualche salatino insieme ad acqua e bibite serviranno a rifocillare i piccoli ospiti impegnati nei giochi.

La torta può essere fatta in casa, se siete abbastanza pratiche, oppure ordinata in pasticceria con disegno a tema, ricordate di acquistare o richiedere le candeline, che sono il momento più importante della festa.

 

Regali

Per chi partecipa da invitato il regalo non è semplice.

Evitate smartphone o videogiochi se non concordato prima con i genitori del festeggiato, specie se piccolissimo, perché potrebbe non essere in linea con le loro idee educative.

Nel dubbio chiedete se ci sono giochi o prodotti che preferiscono escludere e regolatevi di conseguenza.

Se non avete indicazioni precise passate in un negozio di giocattoli e fatevi consigliare oppure lasciate scegliere, a vostro figlio, qualcosa che gradirebbe lui, sarà sicuramente più allineato ai gusti dell’altro bambino.

Battesimo

Battesimo

Il battesimo è un momento importante per i credenti, ed è il primo sacramento che si riceve. L’acqua rappresenta la purificazione, la candela accesa è la luce della fede.

Dopo il rito religioso è previsto un rinfresco o un pranzo organizzato dai genitori per festeggiare l’ingresso del bambino nella comunità.

Fino a poco tempo fa ci si limitava a prenotare il ristorante e ad acquistare le bomboniere ma negli ultimi anni si tende ad oltrepassare questi schemi.

Il luogo del ricevimento, casa, giardino o ristorante viene addobbato con oggetti a tema, si organizzano i tavoli come al matrimonio e alcuni scelgono anche intrattenitori e giochi per adulti e bambini in modo che la festa duri a lungo e sia piacevole per tutti.

Il budget

Come sempre si deve fissare un tetto di spesa a cui fare riferimento, decidere che tipo di evento si desidera, quali cose si ritengono indispensabili per la festa e quelle che, in caso di necessità, possono essere tagliate.

Quindi si deve valutare quante risorse impiegare, tra locale, inviti, decorazioni, cibo ed eventualmente anche intrattenimento e fotografo.

Inviti e decorazioni

Decisa la data bisogna spedire gli inviti avendo cura di lasciare il giusto tempo tra l’annuncio e la festa in modo da permettere a tutti di organizzarsi e nel caso fare un giro di telefonate per capire la disponibilità.

In parallelo con i biglietti di invito si deve iniziare a scegliere le bomboniere, iniziando col decidere se realizzare oggetti fatti a mano o acquistarli già pronti.

Poi si passa a decidere il luogo e, in conseguenza di questo, le decorazioni per la festa ed il tipo di portate. Per chi fa le cose in grande, bisognerà decidere anche giochi e intrattenimenti che sono molto utili nel caso ci siano bambini presenti e prenotare un fotografo.

Se si vuole fare una cosa più intima ed economica si può optare per un ricevimento casalingo, con un buffet e decorazioni a tema in modo da contenere le spese.

Per chi predilige quest’ultima opzione sarò necessario solo preventivare un po’ di tempo per addobbare la casa in modo festoso. Bandierine, palloncini e nastri, sono facilmente reperibili, poi si può scegliere un set da tavola a tema: piatti, bicchieri, tovaglioli coordinati sono sempre belli da vedere e rendono immediatamente l’atmosfera giusta con budget ridottissimi.

Il cibo

Il cibo è la parte più impegnativa economicamente se si decide di offrire un pranzo in un ristorante ma si può decidere di richiedere un catering casalingo oppure, se sono pochi e selezionati invitati, si può preparare tutto in casa.

Iniziando con un tagliere di salumi e formaggi, qualche salatino e un buon vino si avrà il tempo di cucinare il primo o il secondo riducendo l’appetito e l’attesa per gli ospiti.

La torta di rito chiuderà meravigliosamente il pasto.

Per chi vuole organizzare giochi ed intrattenimenti la pianificazione sarà più impegnativa, se non si ha tempo, ci si può rivolgere ad apposite agenzie.

Regali

Alcuni genitori preparano delle liste con una serie di oggetti tra cui potrete scegliere.

Nel caso non fosse presente alcune richiesta si può andare sul sicuro con la torta di pannolini, che spesso contiene anche creme e altri oggetti per il bambino.

Molto apprezzati anche tutine e body oppure un buono da spendere in negozi per l’infanzia.

In alcuni casi, sentiti i genitori, si può fare anche una busta con del denaro.

 

Articoli collegati:

Baby Shower Party

Mascio o Femmina? (Reveal Gender Party)

Baby Shower Party

Baby Shower Party

Letteralmente significa “doccia per il bambino”, che rappresenta il bagno di regali che il bambino riceve ancora prima di nascere. E’ una tradizione americana e rappresenta un’occasione per fare una piccola festa con le amiche e coccolare la futura mamma prima del parto, perfetta per regalare oggetti utili per il nascituro e per la mamma, come corredini, saponi, scalda-biberon ecc.

 

Chi organizza

La festa può essere organizzata dalla futura mamma, che coinvolge le amiche e le parenti, oppure dalle amiche stesse che vogliono farle una sorpresa.

Il luogo della festa è importante, ma non necessariamente va prenotato un locale, può anche essere la casa di un’amica che ha lo spazio necessario o un bel giardino, se il meteo lo permette. Sicuramente è necessario avere a disposizione una poltrona o un divano per far star comoda la festeggiata.

 

Il budget

Chiunque lo organizzi deve avere bene in mente che tipo di evento si vuole realizzare e fissare un budget per la festa, in particolare se l’idea parte dalla mamma che poi si andrà incontro ad un certo numero di spese con il bambino. Bisogna valutare quante risorse si ritiene di voler impiegare, tra locale, inviti, decorazioni, cibo ed eventualmente anche intrattenimento e fotografo se si desidera fare le cose in grande.

 

Inviti e decorazioni

Prima di spedire inviti con la data è buona regola fare un giro di telefonate per capire la disponibilità delle persone coinvolte in modo da permettere a tutte di organizzarsi.

Poi si passa a scegliere le decorazioni per la festa ed il tipo di cibo che si vuole mettere in tavola. Per chi fa le cose in grande, bisognerà decidere anche giochi e relativi premi e prenotare un fotografo.

 Se si vuole fare una cosa più intima ed economica si può optare per una telefonata di invito seguita da un messaggio che faccia da promemoria, senza spendere nulla.

Addobbare la casa in modo festoso, con bandierine, palloncini e nastri rosa o blu, è veloce ed economico, poi si può scegliere un set da tavola a tema: piatti, bicchieri, tovaglioli coordinati sono sempre belli da vedere e rendono immediatamente l’atmosfera della festa.

 

Il cibo

Il cibo è la parte più impegnativa economicamente se si decide di offrire un pranzo, ma si può risolvere con un the pomeridiano e pasticcini oppure del finger food come un aperitivo. Meglio evitare che la futura mamma passi ore in piedi ai fornelli, quindi se il budget non lo consente si può chiedere ad ogni invitata di portare qualcosa (pizza, crostata, torte ecc.). 

 In questo modo avrete una bella festa tra amiche, leggera e intima, in cui scambiare chiacchiere e confidenze.

Per chi vuole organizzare giochi ed intrattenimenti la pianificazione potrebbe essere più impegnativa, in questo caso, se non si hanno tempo ed energie sufficienti, ci si può rivolgere ad apposite agenzie che realizzeranno l’evento secondo le indicazioni fornite.

 

Regali

Alcuni genitori preparano delle liste nascita per cui è facile scegliere selezionando qualcosa in linea con il nostro budget tra gli oggetti indicati.

Nel caso non fosse stata predisposta tra i regali più gettonati c’è la torta di pannolini, regalo indubbiamente utilissimo che può essere composto in tanti modi e che spesso contiene anche asciugamani, e creme per il bambino.

Sempre apprezzati sono tutine e body ma si possono fare anche regali alla mamma, magari massaggi, corsi di acquagym o yoga, creme idratanti ecc. in base ai gusti personali.

Oppure, nel dubbio, un buono da spendere in negozi per l’infanzia in modo che siano i genitori a scegliere di volta in volta gli oggetti di cui hanno bisogno.

 

Articoli collegati:

Maschio o Femmina? (Reveal Gender Party)

Battesimo

Maschio o Femmina?

Maschio o Femmina?

Tra le tante mode importate, nell’ultimo periodo, sta avendo successo la festa per comunicare a parenti e amici se si aspetta un bambino o una bambina (il cosiddetto reveal gender party).

Se siete in attesa, potete cogliere l’occasione per fare una piccola festa e comunicare la “scoperta” in modo originale. 
In alcuni casi, quelli dove parenti e amici sono lontani o sono troppi per poter organizzare un party in casa, c’è chi ha ideato delle “dirette streaming” degne delle migliori tv.

 

Come si organizza?

Ci sono già due interpretazioni, la prima, quella originale, prevede che i destinatari della festa siano i genitori che vengono a sapere il sesso del nascituro tramite una festa. La seconda è che i genitori realizzino la festa per informare parenti e amici.

  • Nel primo caso è necessario che i genitori chiedano al ginecologo di inserire i risultati dell’ecografia in una busta che verrà sigillata e consegnata ad una parente o amica fidata la quale si occuperà di organizzare la festa per la “rivelazione”.
    E’ un po’ più complicato e bisogna resistere alla tentazione di sbirciare.
  • Nel secondo caso sono i genitori, già a conoscenza, ad organizzare la festa per fare l’annuncio in famiglia.

Ovviamente le feste possono essere a tema ma quello che non bisogna perdere di vista è che si tratta della celebrazione di una nascita e di un modo divertente per condividere un momento speciale.

Non è necessario esagerare e spendere capitali organizzando un super evento né tenere parenti e amici a incollati per ore ad una diretta sui social.

 

Cosa serve?

Sia che decidiate di fare un piccolo rinfresco, sia che vogliate fare la diretta o entrambe le cose, sicuramente sarà necessario qualche addobbo.

Palloncini, bandierine e fiocchi vanno sempre bene, i coriandoli li consigliamo solo se avete un buon aspirapolvere, poi serve il giusto set da tavola per l’occasione.

 

Come svelare il mistero?

Molti fanno preparare una torta che una volta tagliata mostra al suo interno un ripieno rosa o azzurro. Si può fare lo stesso con dei biscotti o dei cupcakes.

Altro elemento molto usato è la scatola, decorata e ben impacchettata, al suo interno rivela il segreto. Si possono mettere coriandoli o palloncini (rosa o blu) che volino sul soffitto appena aperta. E’ molto d’effetto pur essendo tra le cose più semplici ed economiche da realizzare.

Alcune persone usano degli indumenti, ad esempio chi deve svelare il mistero nasconde sotto una giacca una t-shirt rosa o azzurra che viene mostrata al momento opportuno.

Queste sono solo alcune delle idee più semplici ma potete divertirvi ad ideare il modo migliore per svelare il segreto.

Articoli collegati:

Baby Shower Party

Battesimo