fbpx
Ecologia della casa

Ecologia della casa

Chi pensa di ristrutturare o sta per acquistare una nuova casa ha la possibilità di farlo valutando delle scelte più green. Scelte ecologiche che in molti casi sono un vero e proprio ritorno al passato, ad esempio l’ampio utilizzo del legno.
Come parquet, oppure per coprire il soffitto in muratura, permette di mantenere più stabile la temperatura all’interno risparmiando in riscaldamento e raffreddamento.

Acquistare o far realizzare dei mobili in legno di buona qualità vi assicura una lunga durata del prodotto nonché la possibilità di ristrutturarlo facilmente o modificarlo se nel corso degli anni non dovesse più incontrare i vostri gusti. Una scelta sicuramente migliore di quella dell’acquisto di mobili di bassa qualità a basso prezzo che in pochi anni richiederanno una sostituzione.

Bisogna fare attenzione che il legno provenga da filiere controllare che abbiano scelto una gestione responsabile delle foreste, a questo proposito vi rimandiamo al precedente articolo in cui parlavamo proprio di come riconoscere questi loghi.
E’ importante perché le aziende virtuose possano continuare a crescere e produrre senza arrecare danni irreparabili all’ecosistema.

Altro modo di arredare in modo ecologico è rifornirsi dai mercatini dell’usato o prendere qualche mobile dismesso da amici e parenti che vogliono disfarsene.
Ci sono mille modi per adattare un vecchio mobile al vostro gusto e farlo diventare parte integrante di un arredo (pittura, decoupage ecc.), anche in questo settore abbiamo tanti video e idee condivise sul nostro sito alla pagina “eventi”.
Non solo risparmierete e sarete più amici dell’ambiente ma potrete liberare la vostra fantasia e il vostro gusto personale divertendovi a combinare gli stili.

Per i tessuti d’arredo potete scegliere fibre come lana, cotone e lino dalle colorazioni naturali e antiallergiche, facilmente smaltibili quando deciderete di sostituirli.

Coltivate un piccolo orto o delle piante aromatiche in terrazzo o in giardino. Se avete poco spazio cercate delle strutture porta vasi che si sviluppino in altezza in modo da avere più ripiani sfruttabili.
Fiori e piante verdi aiutano l’umore e rendono accogliente una casa, ricavate un piccolo angolo anche per loro nelle zone giorno.

I consigli di Eco e Gea

Ciao ragazze e ragazzi.

Questo è un periodo difficile per tutti ed in tutto il mondo.

Sembra comunque che ci stiamo comportando bene, quasi tutti, sacrificando la nostra libertà di movimento per rispettare le regole.

Abbiamo comportamenti virtuosi perché ne va della vita nostra e dei nostri cari e non ci è stato difficile capire che c’era bisogno di cambiare le nostre abitudini.

Dobbiamo provare a fare lo stesso quando la vita normale riprenderà, per rispettare anche l’ambiente che ci circonda perché, anche se facciamo finta di non saperlo, dal suo rispetto passa il nostro benessere e la nostra sopravvivenza.

Questo virus ci ha messo alla prova e abbiamo accettato la sfida con la convinzione che possiamo vincerla.

Raccogliamo anche la sfida che l’ambiente, purtroppo da decenni, ci lancia perché siamo capaci di vincere anche questa.

Accettate allora alcuni semplici consigli, doppiamente utili perché vi permettono anche di risparmiare qualche euro, cosa che in questo momento fa comodo a tutti.

Scegliete tessuti naturali.
Essi contengono minore quantità di prodotti chimici e possono danneggiare l’ambiente e la salute.

Usate prodotti riutilizzabili.
Diminuirete il volume di scarti e risparmierete soldi. Preferite buste e shopper in stoffa e se avete ancora quelle in plastica riutilizzatele più volte.

Riciclate 
Carta, plastica, vetro, lattine d’alluminio, giornali… Tutto quello che può avere una seconda vita.

Risparmiate acqua
L’acqua è un bene destinato ad esaurirsi. Non è necessario tenere aperti i rubinetti in modo costante anche quando ci si lava i denti o ci si insapona, apriteli quando necessario per sciacquarvi. Già tanta acqua si spreca per produrre quello che mangiamo. Pensate che per produrre una bistecca di 300gr ci vogliono 4.600 litri di acqua.

Staccate la presa degli elettrodomestici inattivi.
E’ un piccolo gesto che ci fa risparmiare una piccolissima quantità di energia per ciascuno ma pensate se lo facessimo tutti gli abitanti della Terra.

Quando è possibile asciugate il bucato al sole e non con l’asciugatrice che è uno degli elettrodomestici che consuma di più dopo il frigorifero e l’aria condizionata.

Usate le scale e non l’ascensore.
Almeno per i primi piani e certamente sempre in discesa, risparmiamo energia e facciamo del bene alla salute.

Usate l’auto solo quando non potete farne a meno e andate a piedi.
La medicina consiglia di fare almeno 30/40 minuti di camminata al giorno. Approfittiamo di ogni buona occasione per camminare o andare in bicicletta e riattivare i muscoli.