fbpx

Nell’ultimo anno, a causa delle restrizioni, la richiesta di cibo da asporto ha vissuto una crescita esponenziale raggiungendo un giro di affari di 706 milioni di euro.

Chi aveva già questo servizio ha dovuto potenziare il suo staff mentre i ristoranti che non lo avevano hanno dovuto implementarlo rapidamente per restare nel mercato.

Vaschette per fritti, contenitori per hamburger, posate, shopper e bicchieri per il food delivery sono state così richieste che molti ristoratori sono rimasti senza scorte nel periodo marzo-maggio 2020 e i fornitori faticavano a rifornirli.

Già negli anni precedenti si discuteva molto sull’impatto ambientale dei contenitori di plastica e sull’eccesso di materiale da smaltire, come spesso accade le alternative ci sono ma sono poco conosciute o passano sotto silenzio non permettendo al consumatore finale di fare la differenza.

I vecchi prodotti in commercio erano quasi tutti realizzati in plastica monouso ma l’attenzione ai temi ambientali ha portato, negli anni precedenti, a investire nella ricerca di soluzioni sostenibili, per cui oggi l’offerta biodegradabile e compostabile, è davvero ampia e permette di coprire tutti i servizi senza perdere in qualità.

Cartoncini, cellulose, fibre naturali e bioplastiche sono i materiali per la realizzazione di prodotti monouso a basso impatto ambientale, smaltibili nell’organico, non difettano neanche nell’estetica, che è sempre più moderna e curata e permettono anche la personalizzazione.

Tra i materiali “green” rientra anche l’alluminio, molto utilizzato per l’asporto, perché pur essendo un metallo le sue potenzialità di riciclo, pressoché infinite, non lo rendono mai un rifiuto ma una risorsa (vedi articolo sull’alluminio).

Come si può fare la differenza?
Se siete dei ristoratori la soluzione è approvvigionarsi da fornitori che garantiscano la sostenibilità dei propri prodotti con adeguate certificazioni.
Se siete dei consumatori scegliete di ordinare da chi utilizza soluzioni green anche per l’asporto, in questo modo aiuterete a promuovere il messaggio che l’attenzione all’ambiente conta e “costringerete” anche i più reticenti ad adeguarsi.

Più le scelte dei singoli saranno indirizzate alla sostenibilità più la ricerca di soluzioni ecologiche, in tutti i settori, potrà progredire e allo stesso tempo verranno isolate tutte quelle aziende che si disinteressano del nostro pianeta.